ASSEMBLEA NAZIONALE 2020

Scritto da Lisa Sampieri.


Legami che fanno bene

Verso una casa comune per il volontariato
 

ASSEMBLEA NAZIONALE MOVI 2020

 

L'assemblea inizialmente fissata per Venerdì 17 aprile ore 17.00 / domenica 19 aprile ore 14.00

è rinviata a causa pandemia in corso, a data ancora da definire dopo l'estate.

Cantieri aperti nelle scuole chiuse

Scritto da Lisa Sampieri.

Il MOVI ha aderito all'appello scritto dalla Fondazione Benvenuti in Italia che ha scritto alla Ministra Azzolina e al Governo per chiedere che l’emergenza Coronavirus sia l’occasione per la ristrutturazione e la messa in sicurezza degli edifici scolastici.

Hanno aderito anche le associazioni Get Up (Udine), Le discipline (Firenze), L’egalitè Sarzana (SP), RIME (Trieste), Sermais (Novara), Share (Foligno) e 21 Marzo (Verbania).

ANCHE IL MOVI ADERISCE ALL’APPELLO LANCIATO DA #IOACCOLGO

Scritto da Giorgio Volpe.

Il 24 settembre so è tenuta la conferenza stampa di presentazione pubblica l'appello lanciato dalla campagna #IOACCOLGO (http://ioaccolgo.it) per il per l'abrogazione dei cosidetti decreti Sicurezza e Sicurezza bis e l'annullamento degli accordi con la Libia.

Ci auguriamo che venga accolto per consentirci di ritornare un paese civile: capita di sbagliare ma è importante sapersi correggere.

Fedele ai suoi principi e valori ricordati nell’appello che a sua volta ha lanciato recentemente il MoVI ha aderito all’iniziativa.

Servizio Civile Nazionale: Bando 2019

Scritto da Lisa Sampieri.

Si è chiusa il 17 ottobre la finestra ope rla resentazione delle domande degli aspiranti volontari nei progetti di servizio civile nazionale, bando 2019.

Per i progetti della rete MoVi sono pervenute 60 domande, a fronte di 41 posti disponibili.

la maggioranza delle domande al sud mentre al nord si registra una generalizzata difficoltà a trovare condidati.

A partire dai primi di nomembre si svolgeranno le selezioni (le date dei colloqui sono nella pagina dedicata).

I progetti possono prendere a avvio apartire da dicembre 2019.

Solidarietà alla professoressa Rosa Maria Dell'Aria

Scritto da MoVI.

Solidarietà alla professoressa Rosa Maria Dell'Aria sospesa a Palermo per la sospensione che si configura come violazione della libertà.

Il MoVI esprime solidarietà alla professoressa colpita da un provvedimento di sospensione perché avrebbe omesso la sorveglianza su un lavoro realizzato dai suoi studenti.

Uno dei compiti fondamentali della scuola è aprire le menti dei ragazzi, incoraggiandoli, in un clima di libera ricerca, ad esprimere le proprie idee, a confrontarsi, approfondire, giudicare i fatti e argomentare delle tesi.

La scuola non deve insegnare tanto ai ragazzi cosa pensare ma educarli a pensare!
Crediamo che la formazione e l'educazione dei giovani non possa prescindere da un dialogo nonviolento nelle parole e nei gesti e nel rispetto dell'espressione di ciascun pensiero e pertanto crediamo sia davvero improprio l'atto di sospensione, motivato da una supposta carenza di attenzione didattica. Atto di sospensione che ci auguriamo venga presto ritirato come infondato e illegittimo.

Al contrario, come testimoniato da colleghi, genitori e studenti, ci sembra che l'attività svolta dalla professoressa Dell'Aria, sia stata utilmente formativa e qualificata.