STRADE NUOVE PER L'ITALIA

Giovedì 10 maggio si è tenuto a Latina l'incontro pubblico che il Movi Lazio ha dedicato al percorso di diffusione e preparazione del Laboratorio Nazionale “Strade nuove per l'Italia”.

Ha coordinato la riunione Clelia Izzi, coadiuvata da Angelo Fanelli.

Da parte delle Associazioni presenti, e da quelle contattate “virtualmente”, che operano nel territorio pontino, è emersa la “voglia” di ri-incontrarsi per confrontare ed innovare strategie di rilancio della partecipazione dei cittadini singoli e delle associazioni ai “luoghi” dove avvengono le scelte che riguardano la collettività.

In particolare, a Latina, si è espressa la precisa volontà di “riappropriarsi” di quegli spazi partecipativi lasciati vuoti negli ultimi anni, anche se istituiti o previsti da normative e orientamenti nazionali ed europei (Piani di Zona, Consulte, Osservatori ...)

Ancora una volta si considera l'appuntamento di Roma dei primi di giugno come una “tappa di partenza” di un percorso verso la governance partecipata sempre più consapevole e responsabile.

Nelle varie occasioni di confronti territoriali che il Movi Lazio ha vissuto negli ultimi mesi, sollevando e proponendo le cinque tematiche del Manifesto nei diversi contesti ed eventi a cui ha partecipato fino ad oggi, possiamo considerare la seguente come una “scala di priorità” emerse:

  •  il tema della partecipazione

 

  •  le diseguaglianze

 

  •  le relazioni sociali

 La questione giovanile è emersa comeprioritaria e trasversale a tutte le criticità.

 

 

LE ISCRIZIONE – GRATUITE - SONO ANCORA APERTE

WWW.MOVINAZIONALE.IT – SEZIONE LABORATORIO GIUGNO 2012

 

 

 

 

STRADE NUOVE PER L'ITALIA

DA LATINA VERSO "STRADE NUOVE"
Giovedì 10 maggio si è tenuto a Latina l'incontro pubblico che il Movi Lazio ha dedicato al percorso di diffusione e preparazione del Laboratorio Nazionale “Strade nuove per l'Italia”Ha coordinato la riunione Clelia Izzi, coadiuvata da Angelo Fanelli. Da parte delle Associazioni presenti, e da quelle contattate “virtualmente”, che operano nel territorio pontino, è emersa la “voglia” di ri-incontrarsi per confrontare ed innovare strategie di rilancio della partecipazione dei cittadini singoli e delle associazioni ai “luoghi” dove avvengono le scelte che riguardano la collettività.

 

Il futuro delle primavere arabe

DALLA “PRIMAVERA ARABA” A “STRADE NUOVE” 

Roma, 12 maggio, ore 9,00, Sala riunioni CESV-SPES, Via Liberiana, 17

A Roma, sabato 12 maggio, nel corso del convegno “Il futuro delle primavere arabe” - organizzato da CGIM – Cantieri dei giovani italo-marocchini,   sarà presentato - il Manifesto del Laboratorio del MoVI “Strade nuove per l’Italia” a cura del Movi Lazio. Questo laboratorio vuole essere un invito a "cercare insieme" per affrontare i cambiamenti che stanno avvenendo nella società assumendosi la responsabilità di chiedere con forza che questi avvengano nell'equità e nella giustizia.